Il Celebre Arazzo di Bayeux

L'Arazzo di Bayeux

Nella galleria delle opere d'arte trova certamente posto l'arazzo di Bayeux, un manufatto risalente all'XI secolo e realizzato per la cattedrale di Bayeux, nella regione della Bassa Normandia.

Pur trattandosi di un arazzo destinato ad un luogo di culto non vi sono raffigurate scene religiose; al contrario si tratta di uno dei rari casi d'opera d'arte secolare realizzata nel Medioevo e questo non è che una prima peculiarità dell'opera commissionata da Ottone, vescovo di Bayeux e fratello di Guglielmo il Conquistatore.

Per comprendere appieno il fascino del famosissimo arazzo dobbiamo ricordare che Guglielmo il Conquistatore fu incoronato Re d'Inghilterra nel 1066, dopo aver vinto la nazione e proprio l'epopea che ha avuto inizio con la sconfitta dei sassoni da parte dei normanni è raffigurata nell'opera d'arte che si distende per quasi settanta metri.

Sull'arazzo di Bayeux scorre la storia dell'Inghilterra dell'XI secolo, i suoi fili magistralmente intessuti hanno dato vita a cavalieri e a battaglie, a navi e a cavalli, protagonisti del manufatto forse realizzato dalla Regina Matilde. L'arazzo di Bayeux racconta le storie delle battaglie dinastiche, i preparativi di Guglielmo in vista della partenza per l'Inghilterra, la traversata del mare, il giuramento infranto, le imprese dei coraggiosi cavalieri e la guerra che ha visto trionfare i normanni.

Quest'opera, di valore inestimabile per le testimonianze sugli usi della lontana epoca storica e per il pregio artistico, è stato eseguita da mani esperte che hanno ricamato con fili di lana su un panno di lino ed in ragione di ciò non si potrebbe propriamente definire un arazzo, pur tuttavia è universalmente noto come l'arazzo di Bayeux, un capolavoro del passato che possiamo ammirare visitando la splendida città francese della Bassa Normandia.